Privacy Policy

Reti, Server e Sicurezza informatica

Ti affianchiamo per curare le "cose digitali" della tua attività. Dal 2004 a Gabicce. Semplice.

Chiamaci

Tablet e smartphone in azienda, ma la sicurezza dati è inesistente

Apple iPhone 3GS, Motorola Milestone and LG GW60

Image via Wikipedia

Da una ricerca Trend Micro il 59% delle aziende italiane consente l’utilizzo di device personali per lavorare. Smartphone e tablet i più adatti, ma la protezione dei dati non è ancora all’altezzaSmartphone  e tablet sono ottimi strumenti per lavorare per la propria azienda, ma la volontà dei dipendenti o dei manager di implementare soluzioni per la sicurezza dati è ancora lontana. E’ quanto afferma lennesima ricerca realizzata da Trend Micro proprio sul binomio device-sicurezza. Dopo quella effettuata a fine 2011 sugli attacchi sofisticati nellèra del “Bring your own device”, ecco che ad oggi si conferma che il 59% delle imprese italiane va bene che i propri dipendenti sfruttino le potenzialità dei device personali anche per le attività lavorative, ma un terzo di essi non implementa un sufficiente livello di protezione, causando non pochi rischi a tutto il sistema di database dell’azienda stessa.attacchi sofisticati nelléra del “Bring your own device” Eppure il crescente uso di smartphone e tablet sul proprio posto di lavoro, come confermato non solo nel Belpaese ma anche nel resto d’Europa, dovrebbe congiuntamente fornire informazioni e soluzioni per non perdere i dati sensibili. L’Italia, superata solo dalle imprese olandesi con 67%, mentre dietro ci sono quelle francesi col 52%, ha il grosso problema di non riuscire a definire una procedura sufficiente per proteggere i dati. Se da una parte una maggiore produttività, la comodità nell’uso di device e una riduzione delle spese sono punti positivi, dall’altra, invece, esiste una debolezza strutturale nella sicurezza dei dati sensibili. Accedere ai dispositivi mobili non è difficile e quindi riuscire a sottrarre o danneggiare le informazioni contenute nei database è alla mercé di tutti. Il 70% delle imprese italiane non fornisce ai propri dipendenti un supporto adeguato è colpa un po’ di tutti. Soltanto il 49% prevede una politica del genere per gli smartphone e solo il 40% per i tablet. Ma è ancora troppo poco. E se ci aggiungiamo che il rapporto sulla conoscenza delle applicazioni e strumenti di base per avere una sufficiente protezione dati è di un impiegato su quattro, allora le imprese italiane è bene che si mettano in linea, con corsi di formazione e informazioni utili su quanto stanno rischiando.

viaTablet e smartphone in azienda, ma la sicurezza dati è inesistente – News – BitMAT – MAT Edizioni.

Enhanced by Zemanta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi